SPERIAMO CHE QUESTA CRISI ECONOMICA,FINANZIARIA,ENERGETICA,AMBIENTALE E SOPRATUTTO ETICA,CI FACCIA DEFINITIVAMENTE APRIRE GLI OCCHI E LA MENTE SUL "PROGRESSO MATERIALE:BEN-AVERE" FIN QUI RAGGIUNTO E SPERARE IN UN ALTRETTANTO "PROGRESSO SPIRITUALE:BEN-ESSERE", IN MODO DA EQUILIBRARE IL TUTTO PER COMPLETARE L'ESSERE UMANO:"FELICITA' NELLA SUA COMPLETEZZA". SPERIAMO CHE QUESTA CRISI ECONOMICA,FINANZIARIA,ENERGETICA,AMBIENTALE E SOPRATUTTO ETICA,CI FACCIA DEFINITIVAMENTE APRIRE GLI OCCHI E LA MENTE SUL "PROGRESSO MATERIALE:BEN-AVERE" FIN QUI RAGGIUNTO E SPERARE IN UN ALTRETTANTO "PROGRESSO SPIRITUALE:BEN-ESSERE", IN MODO DA EQUILIBRARE IL TUTTO PER COMPLETARE L'ESSERE UMANO:"FELICITA' NELLA SUA COMPLETEZZA". MAX1967 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

MAX1967 2009: L'INIZIO DELLA FINE DELLO STATO E DEL CAPITALISMO CONOSCIUTI FINO A OGGI CON LA SPERANZA DI UN NUOVO RINASCIMENTO:COMUNITA' LOCALI,DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA,GLOCALE,SOVRANITA' MONETARIA,,MICROCREDITO, ECONOMIA DEL DONO,TERZO SETTORE,DECRESCITA?
La scienza, orizzonte della modernità
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 14 settembre 2009

 DIFFIDATE DALLA TECNO-SCIENZA.
Se oggi andassimo in cerca dell’orizzonte di senso che sorregge la moderna way of life andremmo senz’altro a verificare che esso è per lo più quello fornito dalla divulgazione scientifica più becera. La giustificazione ultima per l’uomo comune di tutte le sue credenze, azioni e della propria progettualità è in ultima analisi la fede nella scienza. Invano si andrebbe a cercare nell’agire dell’uomo moderno un orizzonte religioso che non sia semplice facciata o una professione filosofica, politica o spirituale che fondi la sua dimensione dell’esistenza. La giustificazione di tutta la modernità è la fede nella scienza e soprattutto nella tecnologia. Già dalle elementari i libri di scuola pontificano sulle conquiste del progresso e forniscono un’immagine scientifica banalizzata del mondo funzionale a fondare tutto il pensiero moderno: dalla giustificazione dell’economia capitalista, alla fede nella medicina tecnologica e nelle teorie fisiche e biologiche che dovrebbero rendere conto di ogni mistero e dare ogni spiegazione possibile.
LEGGI TUTTO:
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=27755


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 14/9/2009 alle 21:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
La bolletta elettrica diventa intelligente "Consumi troppo, ti spengo la lavatrice"
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 9 settembre 2009

ROMA - È un pomeriggio di agosto del 2020 e l’estate, come accade sempre più spesso, si fa insopportabile. I condizionatori, ormai in ogni casa, girano al massimo ma non tutti guardano con la stessa preoccupazione al contatore. C’è chi ha una bolletta più leggera perché gli «aggregatori», uno dei nuovi mestieri di questo futuro prossimo, hanno lavorato bene. Hanno messo assieme un portafoglio di clienti delle aziende energetiche disposti a rendere flessibile l’uso degli elettrodomestici in cambio di uno sconto sulla bolletta. L’elenco è stato inserito nella memoria dei computer che, a centinaia di chilometri di distanza, leggono in tempo reale il dettaglio dei consumi casa per casa: in un condominio spengono le lavatrici, in un altro rinviano l’accensione delle lavastoviglie. E in questo modo abbassano il picco di consumo che, magari per pochi minuti di sovraccarico, avrebbe richiesto una nuova centrale elettrica.

leggi tutto:

http://www.dirittiglobali.it/articolo.php?id_news=14529


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 9/9/2009 alle 12:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Londra, il Grande Fratello fa flop un arresto ogni mille telecamere
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 29 agosto 2009

la nostra tanto amata tecnologia. 

Per la microcriminalità quotidiana, per la «sicurezza dei cittadini» di cui ogni politico parla soprattutto in campagna elettorale, aver speso oltre 500 milioni di sterline non è servito a nulla.

Il Grande Fratello è distratto, o nessuno lo interpella, o, ancora, è un incompreso. La nazione che ha speso di più nella sorveglianza con telecamere a circuito chiuso, installandone quattro milioni, ha scoperto dopo dieci anni che non servono a prevenirei crimini, né sono di aiuto nelle indagini. Certo,i tre rapinatori del colpo grosso alla gioielleria Graff sono stati presi dopo appena una settimana grazie alle telecamere a circuito chiuso, ma erano quelle private della gioielleria e c' erano in ballo 45 milioni di sterline. Per la microcriminalità quotidiana, per la «sicurezza dei cittadini» di cui ogni politico parla soprattutto in campagna elettorale, aver speso oltre 500 milioni di sterline non è servito a nulla.

leggi tutto:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/08/26/londra-il-grande-fratello-fa-flop-un.html


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 29/8/2009 alle 8:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Facebook L' illusione di avere mille amici online
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 13 agosto 2009

ROMA Su Facebook se ne trovano un tanto al chilo. «Mario Rossi ti ha aggiunto come amico» ormai rivaleggia con le offerte di Viagra scontato nelle caselle di posta elettronica. In entrambi i casi la distanza dall' originale può essere notevole. Si tratta spesso di relazioni annacquate, con poco o punto principio attivo: simpatizzanti, aspiranti corteggiatori, semplici conoscenti. Non costa niente dire sì. Anzi, nella peculiare inversione dell' onere della prova nella socializzazione online, il contrario è faceslapping, prendere uno/a che vuol essere gentile con te a pesci in faccia. Cafonaggine digitale. Alla fine però, in questa inflazione di facile cordialità e qualifiche abusive, gli amici veri restano tesori anche ai tempi dei saldi web. È la morfologia stessa del nostro cervello a impedirci di legare in profondità con troppe persone.

leggi tutto:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/08/12/facebook-illusione-di-avere-mille-amici.html


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 13/8/2009 alle 7:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Chi è e che cosa vuole lo “zar della scienza USA”
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 8 agosto 2009

Il suo nome è John Holdren. E dal 20 marzo scorso – quando Obama l’ha nominato Direttore dell’Ufficio della Casa Bianca per le politiche scientifiche e tecnologiche, Assistente presidenziale per la scienza e la tecnologia, nonché Co-Presidente del Consiglio presidenziale degli esperti in scienza e tecnologia – è ormai noto come “lo zar della scienza USA”. Docente di fisica poco più che 60enne, Holdren vanta un curriculum accademico di primissimo ordine (Massachusetts Institute of Technology, Harvard, Stanford, Berkeley), e i suoi interessi spaziano dai cambiamenti ambientali alle risorse energetiche, dalla proliferazione nucleare alle tendenze demografiche. In un mondo afflitto da problemi giganteschi che richiedono interventi urgenti, si potrebbe pensare che Holdren sia quel che si dice l’uomo giusto al posto giusto, no? Giusto.

 

leggi tutto:

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=27376


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 8/8/2009 alle 12:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Il gioco delle tre carte ovvero dei tre decoder
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 26 luglio 2009

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 26/7/2009 alle 22:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Il meccanismo antiumano. Jacques Ellul e l’alienazione autodistruttrice di un’epoca
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 7 luglio 2009

«Siccome la tecnica è il solo mediatore oggi riconosciuto, in realtà sfugge a ogni sistema di valore. Non essendoci altro mediatore, chi prenderà la decisione a favore o contro di essa, chi troverà il modo di sottometterla? L’uomo? Quale uomo? Quello già inserito nel sistema. Lo Stato? È già diventato tecnico». Scritte nel 1977, queste parole sembrano la fosca previsione della società ipertecnologizzata di oggi, dove ogni fatto tecnicamente possibile rischia di diventare automaticamente lecito sul piano morale.
Jacques Ellul è un nome che nella cultura novecentesca d’Europa non ha trovato molto spazio. Ha iniziato da poco a farsi strada nel Vecchio Continente, sebbene negli Stati Uniti sia molto più noto: Oltreoceano vi sono corsi universitari e un’associazione dedicati al suo pensiero. Era stato Aldous Huxley, il celebre autore de Il mondo nuovo, a scoprire e far pubblicare negli States il suo testo di riferimento, La tecnica rischio del secolo (edito in Italia da Giuffré). Tuttavia Ellul resta ancora emarginato nel milieu intellettuale europeo, francese soprattutto: «Dato che criticava il progresso tecnico, veniva classificato di destra: per definizione, secondo i dogmi dell’epoca, chi criticava l’ideologia progressista era necessariamente di destra!», annota Patrick Chastenet, amico del pensatore di Bordeaux e docente all’università di Poitiers. In riva alla Senna per lungo tempo “intellettuale” e “destra” sono stati termini considerati incompatibili. E certamente Ellul, pur partendo dall’analisi di Marx e ritenendola ancora decisiva per comprendere il nostro tempo, non si accodò mai ai peana del barbuto di Treviri in voga sulla rive gauche nel secondo dopoguerra. Perché a suo modo di vedere «l’ortodossia marxista porta a negare la realtà», visto che nell’era attuale «l’alienazione non è più capitalista: è tecnica».
leggi tutto:

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=26989


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 7/7/2009 alle 20:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Il capo di Google: spegnete i computer per essere felici
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 26 maggio 2009

E se lo dice lui! Dal numero uno del più usato motore di ricerca a livello mondiale forse non ce lo si aspetterebbe, di sentirsi dire di spegnere il computer, e invece è successo. Eric Schmidt, presidente e amministratore delegato di Google, ha chiaramente consigliato di «premere il pulsante off» del PC ai 6.000 neolaureati di Harvard, Pennsylvania. Il motivo? Solo così, sostiene, è possibile accorgersi delle persone che si ha attorno, quindi coltivare i rapporti umani, riscoprire la vita, ed essere felici. Ecco il messaggio che Schmidt si sente di lasciare alle nuove leve sfornate da uno dei più prestigiosi atenei d’America, da cui sono venuti per decenni i «padroni dell’Universo». Tanto per dare un esempio tra gli ex alunni di Wharton, la Business School, si annoverano almeno 20 miliardari dell’ultima lista di Forbes, tra uomini d’affari e capitani d’industria. È significativo allora, in questi tempi di businessman tradizionalmente presentati come senza scrupoli, che proprio chi guida il colosso californiano dell’informatica riguardi all’importanza dei rapporti tra uomini come alla chiave di una vita realizzata. Sottolineando, però, che Facebook o Second Life non sono che dei surrogati insufficienti di una vera relazione. «Spegnete i computer, spegnete il cellulare, guardate la gente che vi circonda e scoprirete che gli esseri umani sono la cosa più importante nella vita…Niente batte la felicità di tener per mano un nipotino quando fa i primi passi».

LEGGI TUTTO:

http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=21364


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 26/5/2009 alle 22:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
GLI EFFETTI COLLATERALI DI SARKOZY
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 16 maggio 2009

DI ALESSANDRO BOTTONI
alessandrobottoni.it

Ormai, questa notizia dovrebbe avervi raggiunto:

“Martedì 12 maggio l’Assemblea Nazionale Francese ha deliberato una norma che prevede dure sanzioni per chi usa programmi “peer to peer”, ossia che permettono di scaricare gratuitamente musica e film dalla rete web, fino a prevedere la sospensione dall’accesso a internet in caso di recidiva.”

“La legge prevede la costituzione di una nuova autorithy con il compito di ammonire i pirati, che verranno privati dell’utenza internet in caso di recidiva. Il soggetto sarà obbligato a continuare a pagare l’abbonamento.”

[Da “Attacco ai diritti in rete” su L'Altro di oggi]

Ne parla, tra gli altri, anche Gaia Bottà di Punto Informatico:

“Roma – L’Assemblée Nationale si è espressa, poco più della metà dei parlamentari francesi vuole che la pirateria sia combattuta a suon di avvertimenti e di disconnessioni. Ghigliottine siano.”
[Da: “La dottrina Sarkozy è quasi legge” su PI di oggi]

leggi tutto:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5901


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 16/5/2009 alle 20:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
OGGI DENUNCIO FACEBOOK
post pubblicato in TECNOLOGIA, il 5 maggio 2009

DI VITTORIO ZAMBARDINO
Repubblica.it

 

Oggi presenterò una denuncia contro Facebook al presidente dell’Autorità garante dei dati personali, il professor Francesco Pizzetti. Con il mio legale sto valutando di ripetere l’iniziativa con l’autorità per le Comunicazioni. Cos’è successo? Nulla di nuovo, purtroppo, non sono che uno dei tanti cui Facebook ha cancellato l’account senza alcun “warning” o avviso preventivo: centinaia di messaggi personali, decine di testi e foto, 859 contatti. Il tutto senza dare spiegazioni, senza dirmi il motivo del provvedimento. Ho perciò deciso di fare di questa vicenda il terreno di una battaglia non personale ma di diritto. Non si tratta di riavere indietro le mie poche carabattole digitali.

E’ una questione di trasparenza e di legalità negate.

Ma facciamo un passo indietro e vediamo i fatti nel dettaglio. Poi faremo qualche ragionamento.

“Il tuo account è stato disabilitato” e non ti diciamo perché - Alle 7,02 del mattino di venerdì primo maggio ho aperto dal mio iPhone il programma di consultazione di Facebook. Non riuscivo ad entrare: login o password non corretta, era la risposta del sistema. Mi sono insospettito: le password erano memorizzate, non potevano esser cambiate da sole. Allora ho acceso il computer ed ho visto il messaggio di condanna: “la tua password è stata disabilitata”. Mi dicono che posso contattare il team che si occupa dei rapporti con i clienti.

leggi tutto:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5858


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. TECNOLOGIA

permalink | inviato da cistolino il 5/5/2009 alle 11:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre